La profezia di Papa Francesco sulla IIIa Guerra Mondiale, celebra l’anniversario dei suoi sette anni. Il merdaio afghano. L’onore dei giornalisti italiani salvato (bah!?) da Domenico Quirico, che ha avuto il coraggio (pensate!) di ricordare che in Afghanistan si sta concludendo una “guerra civile” e che la realtà dei 40 milioni di cittadini afgani non è quella delle poche decine di migliaia che tentano di scappare dall’aeroporto di Kabul, con smartphone e notebook in mano e video-post struggenti sui social. Una stima ufficiale USA parla di 241mila afghani morti in venti anni. La realtà ne contabilizza almeno il doppio. Per lo più civili non combattenti.

Erano le 16.09 del 25 agosto 2014. L’ANSA aveva appena battuto in rete la notizia della denuncia di  Papa Francesco

Leggi tutto

Nell’anno di grazia del 2021 si è realizzato il sogno di Churchill di azzoppare malamente l’Italia. Già nel 1943 la voleva dividere in 6 pezzi. I suoi odierni seguaci della Finanza, forse, riusciranno a dividerla in quattro. Nel frattempo la gente vede ogni giorno in TV la patetica fiction destra-sinistra, parla di green pass e di ripartenza con i prestiti della UE. Che ci impiccano definitivamente al futuro default finanziario dello Stato. Di fallimento, per ora, c’è solo quello della Democrazia costituzionale e dello stato di diritto.

Nell’anno di grazia 2021 l’Italia è di nuovo una nazione sconfitta. Popolata da macerie civili e politiche, incendi ed alluvioni

Leggi tutto

La sera del giovedì 3 dicembre a Tel Aviv , è stato assassinato , il colonnello Fahmi Hinavi , comandante responsabile delle “operazioni coperte del Mossad all’estero”. l’Ufficiale è stato colpito in una strada del centro di Tel Aviv, si presume da killers in moto. La foto della sua auto fa ben vedere che il mezzo è stato crivellato da 15 colpi di mitraglietta. Appare evidente la possibile matrice ritorsiva dopo l’uccisione a Teheran dello scienziato responsabile del programma nucleare iraniano, commessa da un commando di 12 sicari, con tutta probabilità organizzati appunto dal Mossad.

La sera di giovedì 3 dicembre, in una via di transito a sud-est di Tel Aviv, a bordo della sua

Leggi tutto

Putin in Russia ha messo fuorilegge Bill Gates e Microsoft. Il commento del consulente finanziario americano Martin Armstrong : “Il sogno di Bill Gates di controllare il mondo ha trovato il suo primo ostacolo in Putin. Che lo ha messo al bando insieme a Microsoft ed ogni altra organizzazione riconducibile agli interessi del magnate USA”. Così, B. Gates ha raggiunto G. Soros nella black-list antiterrorismo russa redatta da Putin.

23 giugno 2020. Putin ha interrotto (per  la seconda volta) il suo lungo silenzio, che è iniziato dopo aver letto

Leggi tutto

CORONAVIRUS. CHE STA ACCADENDO ? IL Generale USA Mark Milley ed il PREMIO NOBEL 2008 Luc Montagnier rompono l’omertà sulla origine da laboratorio del Covid 19 e dintorni. L’establishiment della grande Finanza angloamericana & sodali vari però non vuole che si sappia. Perché dovrebbero spiegare troppe cose. A cominciare di come illecitamente negli ultimi 28 anni hanno espropriato di funzioni ed autonomia gli Stati sovrani, e le loro istituzioni democratiche e costituzionali.

Coronavirus Covid 19 . Le domande si affastellano, le risposte pertinenti latitano. Se siamo di fronte ad una pandemia “pericolosa”

Leggi tutto

E’ morto un agente segreto italiano a Parigi. La notizia di uno 007 infartuato per le strade della ville lumiere è stata data come una super-breve di pochi secondi in una di quelle edizioni veloci di un TG Nazionale privato (e poi da Huffingtonpost). Ma da quando in qua un fatto relativo all’attività corrente di un ”servizio segreto” è oggetto di cronaca in un notiziario veloce della Tv ? Così, rimane “pendente” un inedito caso di “cronaca di Intelligence” zeppo di anomalie, dichiarazioni contraddittorie, omissioni, gaffes ed illogicità. Prorompono perciò tre domande : come è morto l’uomo ? è lecito chiedersi che ci faceva a Parigi ? e perché i servizi francesi hanno fatto di tutto perché la notizia della morte di un agente di un servizio loro alleato dovesse divenire di pubblico dominio ?

E’ inusuale che sui giornali appaiano notizie di cronaca  sull’attività quotidiana di un servizio segreto. E’ insolito che due servizi

Leggi tutto

IO VORREI , NON VORREI, MA SE VUOI !!!! Rieccola la lobby dei termovalorizzatori. Ricominciano dopo 10 anni le manovre per insozzare e saccheggiare la Sicilia con “il sistema del bruciare i rifiuti”.

La notizia è scoppiata la prima settimana di aprile : il Ministero dell’Ambiente ha bocciato “il piano rifiuti della Sicilia”.

Leggi tutto

Perché gli Usa non sono riusciti a sfruttare la miniera afghana. Il tesoro nascosto nel sottosuolo dell’Afghanistan è un forziere maledetto. Washington rinuncia, ma forse non sarà più facile per la Cina.

L’Afghanistan è il Paese più ricco di risorse minerarie del mondo . Si parla di un potenziale valore all’ingrosso per

Leggi tutto

Tanto tuonò, che piovve! Il 4 luglio 2020 , ad Atlanta è scesa in campo la NFAC (not fucking around coalition) la spontaneista milizia armata degli afroamericani. In maggioranza ex militari. Così, il racconto sugli USA che ci viene propinato dai media da circa due mesi potrebbe cambiare. Specie in una Nazione dove quasi la metà della popolazione è composta “da minoranze”, chi più chi meno, “discriminate”. Pensate solo che i neri sfiorano il 15%, i latinos il 20%, asiatici (cinesi, coreani, vietnamiti, cambogiani, etc) e slavi del blocco ex URSS pesano almeno il 13%. Mentre l’80% di tutti i cittadini USA risulta legalmente in possesso di una o più armi da fuoco.

Sin’ora, in un migliaio di città Usa, si era assistito solo a delle schermaglie di protesta. Eclatanti e tumultuose, rilanciate

Leggi tutto

PER CORONAVIRUS SI MUORE ANCHE SINO AI DUE TERZI Dei CASI, PERCHE’ ALLA SANITA’ PUBBLICA ITALIANA MANCANO GLI STRUMENTI DI BASE PER DIFENDERE SE STESSA e GLI ITALIANI, PERCHE’ è stata SACCHEGGIATA DA 28 ANNI (da tutti i governi) PER FAVORIRE LA CRESCITA DEL SETTORE PRIVATO (senza posti letto d’emergenza). ANCORA UNA VOLTA STA SUCCEDENDO COME NELLA BATTAGLIA DI EL ALAMEIN : MEDICI ED INFERMIERI SONO STATI MANDATI AL fronte A COMBATTERE A MANI NUDE. E già in 3359 sono, fuori gioco, perché rimasti vittima del contagio. COSI’ NON SI PUO’ SCONFIGGERE IL CORONAVIRUS.

I dati reali degli ultimi giorni sul Coronavirus in Italia – al di là della cortina fumogena dell’informazione “tutta emotiva”

Leggi tutto

Julian Assange, arrestato per “la colpa” di avere informato e di continuare ad informare il mondo sull’esistenza di segreti : grandi illeciti ed orribili abusi , prodotti da governi ormai “sequestrati” da soggetti “ubriachi di delirio d’onnipotenza”. Cioè, l’attività di Informazione che dovrebbero fare i giornalisti ogni giorno, e che fecero i cronisti USA negli anni 60/70 sulla “sporca guerra” in Vietnam o con il Watergate. Perché quei giornalisti hanno vinto il Pulitzer, mentre oggi Assange è stato arrestato, nel silenzio assordante dei giornalisti di tutto il mondo?

Gandhi sosteneva che la verità è più importante di una legge. E che se una legge è ingiusta : va

Leggi tutto

L’Italia di oggi, priva di intellettuali,politici ed imprenditori,sottoposta al regime liberista degli oligopoli finanziari internazionali e delle multinazionali irresponsabili,rischia una letale deriva.

In Italia viviamo nello stesso clima di “società autoritaria”, incolta ed in via di decomposizione sociale, come quella Parigina del

Leggi tutto

“Caso Libia”. L’Arabia Saudita e sodali lavorano con impegno per : fare schizzare il prezzo del petrolio a 100 dollari al barile, cacciare gli italiani dalla Libia (con l’OK americano), danneggiare l’ENI e l’autonomia energetica dell’Italia. Mentre la benzina alla pompa è già arrivata a due euro al litro. Intanto, i giornali e la politica italiana, si occupano a tempo pieno del “caso Siri”, un sottosegretario leghista “molto caro” a Salvini. Tutta una roba da piangere.

Martedì 23 Aprile 2019 alle ore 14.30 : il prezzo di mercato del barile di  petrolio ha  raggiunto la quotazione

Leggi tutto

“ Olimpiadi invernali 2026, il giorno della chiarezza”. Bobo Maroni ad Omnibus su LA 7 comunica, urbi ed orbi, che la “Lega” vuole rimanere “NORD” e Salvini e Di Maio, se vogliono, possono andare affanculo. E’ successo che stavolta il Berlusca si è veramente arrabbiato. E può contare, come sempre, sulla solidarietà attiva dei “suoi” leghisti e del “leale” PD. Crescono così i , pur diversi ma convergenti, disegni inglesi e tedeschi di dividere in tre stati (autonomi o federati ?) la penisola italiana. Ad maiora!

Bobo Maroni, azionista lombardo di peso (insieme al veneto Luca Zaia) della LegaNORD spa, nonché sodale storico di Giancarlo Giorgetti

Leggi tutto