Julian Assange, arrestato per “la colpa” di avere informato e di continuare ad informare il mondo sull’esistenza di segreti : grandi illeciti ed orribili abusi , prodotti da governi ormai “sequestrati” da soggetti “ubriachi di delirio d’onnipotenza”. Cioè, l’attività di Informazione che dovrebbero fare i giornalisti ogni giorno, e che fecero i cronisti USA negli anni 60/70 sulla “sporca guerra” in Vietnam o con il Watergate. Perché quei giornalisti hanno vinto il Pulitzer, mentre oggi Assange è stato arrestato, nel silenzio assordante dei giornalisti di tutto il mondo?

Gandhi sosteneva che la verità è più importante di una legge. E che se una legge è ingiusta : va

Leggi tutto

I Badoglio milanesi sono molto peggio del campano “De Luca -sceriffo”

Il mio orgoglio nordista sta subendo duri colpi. Non abbiamo mai creduto alla narrazione trionfalistica della Milano-place-to-be, unica metropoli europea

Leggi tutto

Non solo quando riaprire, ma come. Per riprendere l’economia italiana serve cambiare paradigma della tipologia dello sviluppo, che dovrà essere compatibile con la tutela dell’Ambiente e rispettoso dei Diritti del Lavoro. La lettera aperta del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Non solo quando riaprire, ma Il dibattito sulla fase 2 dovrebbe essere impostato non sul quando, ma sul come riaprire.

Leggi tutto

Coronavirus covid 19. La lotteria dei virus in Italia, tra buonismo gratuito & allarmismo insinuante, comunque raccontando sempre verità parziali. Se si scatena la pandemia vera l’INPS potrà festeggiare finalmente l’abbattimento del numero dei pensionati.

Rimango sempre affascinato dai processi mentali e dalla relazione ambigua, a volte incestuosa e distorta tra fatti e credenze, tra

Leggi tutto

Tanti, troppi, Eventi e festival, ma gli italiani comprano e leggono sempre meno libri: per cui viviamo nella condizione del paradosso italico del somaro sapiens.

Noi italiani siamo grandi consumatori di festival eppure risultiamo tra gli ultimi nelle classifiche su numero di laureati e lettura.

Leggi tutto

Pensare e spiegare l’Italia, intervista a Lucio Caracciolo Direttore di “LIMES” Rivista di geopolitica in occasione dei suoi primi 25 anni di vita. Un anniversario che trova un Paese indebolito economicamente, privo di un disegno strategico sul suo futuro, con un grave deficit di classe dirigente, sia politica che statale, ma anche dell’impresa privata. Sempre più popolata di “prenditori” che di imprenditori. Purtroppo, sempre più marginale sullo scacchiere geopolitico internazionale. Che fare per uscirne ?

Limes, nei suoi venticinque anni di vita, si è ciclicamente occupata dell’Italia in molteplici numeri della rivista. Si può dire

Leggi tutto

L’Italia di oggi, priva di intellettuali,politici ed imprenditori,sottoposta al regime liberista degli oligopoli finanziari internazionali e delle multinazionali irresponsabili,rischia una letale deriva.

In Italia viviamo nello stesso clima di “società autoritaria”, incolta ed in via di decomposizione sociale, come quella Parigina del

Leggi tutto

“Caso Libia”. L’Arabia Saudita e sodali lavorano con impegno per : fare schizzare il prezzo del petrolio a 100 dollari al barile, cacciare gli italiani dalla Libia (con l’OK americano), danneggiare l’ENI e l’autonomia energetica dell’Italia. Mentre la benzina alla pompa è già arrivata a due euro al litro. Intanto, i giornali e la politica italiana, si occupano a tempo pieno del “caso Siri”, un sottosegretario leghista “molto caro” a Salvini. Tutta una roba da piangere.

Martedì 23 Aprile 2019 alle ore 14.30 : il prezzo di mercato del barile di  petrolio ha  raggiunto la quotazione

Leggi tutto

Lo psichiatra Vittorino Andreoli parla del suo libro “Homo Incertus”, in uscita in questo inizio 2020, studioso delle dinamiche involutive sull’esistenza dell’uomo contemporaneo : “Si è rotto l’uomo, che vive paralizzato dalla paura”, timoroso inconsciamente di vivere nuove possibili guerre e, ancor, più gravi sciagure di portata mondiale. Siamo nell’epoca delle insicurezze e della mancanza di priorità della vita. Purtroppo, si è perso il senso del “bene comune”, della importanza del senso attivo di vivere come una Comunità. Il fatto è che la Finanza internazionale, anno dopo anno, ci sta rubando tutte le nostre sicurezze sociali costruite con fatica e senso di civiltà dalla fine della seconda guerra mondiale al 1990. In una parola ci stanno rubando la Democrazia. E non ce ne siamo accorti.

Lo psichiatra, autore del nuovo libro “Homo Incertus” (Rizzoli) ad Huffpost: “Se c’è una speranza è nei ‘Nessuno’ che abbiamo

Leggi tutto

“ Olimpiadi invernali 2026, il giorno della chiarezza”. Bobo Maroni ad Omnibus su LA 7 comunica, urbi ed orbi, che la “Lega” vuole rimanere “NORD” e Salvini e Di Maio, se vogliono, possono andare affanculo. E’ successo che stavolta il Berlusca si è veramente arrabbiato. E può contare, come sempre, sulla solidarietà attiva dei “suoi” leghisti e del “leale” PD. Crescono così i , pur diversi ma convergenti, disegni inglesi e tedeschi di dividere in tre stati (autonomi o federati ?) la penisola italiana. Ad maiora!

Bobo Maroni, azionista lombardo di peso (insieme al veneto Luca Zaia) della LegaNORD spa, nonché sodale storico di Giancarlo Giorgetti

Leggi tutto

“Lavorare per il declino”. Quando i governi si prostrano al servizio delle banche può accadere anche che si ritrovino a Lavorare per il declino economico del loro Paese. Quando i governi rinunciano alla loro “mission” costituzionale (come è accaduto negli ultimi 25 anni in Italia) e accettano di fare politiche subordinate agli interessi del “sistema bancario internazionale” liberista , può accadere anche questo

Quando i governi sono al servizio delle banche può accadere anche quello che vi stiamo per raccontare. Banca Intesa, uno

Leggi tutto

Il nonsenso italiano dei Dipendenti pubblici che lavorano in uno Stato che tende ad un suo stupido e controproducente processo di privatizzazione. Così andando avanti, la logica anglo-americana del liberismo, imposta all’Italia contro i suoi interessi concreti, rischia di dissolvere non solo lo Stato ma anche la qualità della Democrazia e dei diritti quotidiani, sociali e civili, di tutti i cittadini. Che, purtroppo, non se ne rendono conto.

Parallelamente al processo di privatizzazione dei pubblici servizi si è trasformato il rapporto di pubblico impiego, e con le esternalizzazioni

Leggi tutto

La sentenza della Cassazione su “Mafia Capitale” depotenzia la capacità di contrasto dello Stato contro le mafie. La Sentenza della Corte Costituzionale che stravolge il regime carcerario del 41bis dei mafiosi condannati all’ergastolo “ostativo”, toglie di mezzo la cosa che faceva più paura ai capimafia di carriera. Vi proponiamo, di seguito, le opinioni ragionate della sociologa Anna Lombroso, del magistrato Giancarlo Caselli, dei giornalisti Massimo Fini e Pietro Caruso.

Lascia perplessi e frastornati, la Sentenza della Cassazione penale che, escludendo la qualificazione del “metodo mafioso”,  ha riformato (per il

Leggi tutto

Galli della Loggia: “Stiamo annegando nell’inciviltà diffusa, ma nessuno se ne occupa”

Non si tratta solo di Roma. Della Roma criminale che ha visto l’ennesimo omicidio per una storia di droga. È

Leggi tutto

Ora vorrebbero riplasmare la nostra società sul modello di “Arancia Meccanica”? Ormai le corbellerie che fuoriescono a getto continuo dalla Globalizzazione, vanno oltre Orwell e la sua profezia sulla occhiuta società da “Grande Fratello”, che tutto ascolta, tutto sa, tutto determina. Dopo aver sterilizzato negli ultimi venti anni l’Informazione giornalistica e le università, adesso “vagola per il mondo”, scientifico e politico, l’ipotesi demenziale di poter combattere violenza e xenofobia, immettendo negli acquedotti pubblici “l’ormone della ossitocina”. Purtroppo, i componenti della dominante oligarchia finanziaria internazionale neoliberista vivono in una bolla “da psicopatologia”.

Il globalismo di matrice anglo-americana (ma a trazione finanziaria saudita e dei Paesi del Golfo), ovvero l’ideologia imperante, così impastato

Leggi tutto